2 Clamorosi errori che commetti quando decidi di creare un blog aziendale

2 errori che commetti quando decidi di creare un blog aziendale

febbraio 29, 2016 • per iniziare • Views: 139



Ti stai organizzando per creare il tuo blog aziendale?

Dacci dentro… non mollare!

Creare un blog aziendale continua ad essere una scelta vincente se vuoi veder crescere la tua attività.

Con il blog aziendale puoi stabilire contatti con i tuoi lettori, rafforzare in loro l’immagine della tua azienda, educarli e acquistare la loro fiducia. Puoi anche indirizzare al tuo sito web aziendale traffico di qualità e come risultato avrai maggiori clienti. Se non ti ho ancora convinto leggiti questo articolo per capire quanto il blog aziendale sia importante.

Mettere in piedi un blog di successo però non è un gioco da ragazzi. Per riuscirci hai bisogno di identificare gli errori più comuni per evitare di perdere tempo e denaro prezioso!

Ti voglio svelare due errori ricorrenti che devi assolutamente conoscere ed evitare.

1° errore: Molti sottovalutano la scelta del nome

scelta del nome blog

Parliamo del primo errore comune…

“Sto pensando di creare un blog di cucina. Cerco un nome carino che colpisca, ma non mi viene in mente niente. Cosa mi suggerite?”

Hai mai letto un messaggio del genere in qualche community, o in qualche gruppo Facebook? Forse sì, e magari hai anche risposto dando qualche suggerimento.

Beh, probabilmente si trattava di un blog personale, dunque nulla di male…

Ma che dire di un blog aziendale, il blog che parla della tua attività, quello con cui speri di aumentare i tuoi profitti? Beh è chiaro che chiedere un parere in una community non è sicuramente la scelta più saggia che potresti fare! Perché no?

Non dedicare la giusta attenzione alla scelta del nome è un grande errore perché il nome svolge un ruolo importante nel successo del tuo blog.

Forse pensi che un nome “deve attirare!”, “deve colpire!”, … tutto vero, ma non basta! Ricorda che se sbagli il nome del tuo blog puoi compromettere il successo del tuo blog.

E c’è un elemento che non deve assolutamente mancare nel nome del tuo blog…

Sei pronto per conoscerlo?

Senza parole chiave non avrai nessun cliente da attirare

Le giuste parole chiave. Ecco l’elemento indispensabile per un nome di successo.

E che diamine sono le parole chiave?

Cerco di spiegartelo in maniera semplice…

Cosa ti aspetti dal tuo blog? Beh sicuramente vorresti che molte persone ne vengano a conoscenza e che leggano i tuoi articoli, vero?
Ma, ahimé, il traffico in entrata al tuo blog non avviene per magia o in modo automatico.

Questo significa che anche se potenzialmente milioni di persone potrebbero arrivare al tuo blog, senza le giuste strategie i tuoi visitatori saranno pari a zero. Sì, hai capito bene, non 10, 20, 50, ma zero.

Nella rete ormai esistono innumerevoli pagine di siti web e blog. E come fa Google a decidere quali mostrare nelle ricerche degli utenti? Te lo sei chiesto? Beh sia Google che gli altri motori di ricerca usano algoritmi precisi e sofisticati che determinano quanto un blog sia visibile e rintracciabile.

Probabilmente in giro avrai già sentito parlare di SEO. Beh non voglio entrare nei tecnicismi ma ti basta sapere che un sito web o un blog per essere visibile in rete deve essere ottimizzato per la SEO, in modo che risulti in una buona posizione nella “classifica dei siti o blog”.

Come funziona la SEO? Beh, si basa sulla scelta di parole giuste, le cosiddette keyword o parole chiave. Queste non sono altro che i termini più usati dagli utenti nelle ricerche su Google o altri motori di ricerca.

Per avere buona visibilità occorre inserire queste parole in diversi punti di un blog: nei post, nei titoli e … anche nel nome del blog.
Beh, ho volutamente semplificato moltissimo l’argomento SEO, ma il concetto è chiaro: il nome del tuo blog aziendale deve contenere le giuste parole chiave.

Leggi questo articolo di Floriana Giambarresi per capire quanto sia importante la SEO per un blog di successo.

Ma come faccio a sapere quali parole chiave scegliere?

Come trovare le giuste parole chiave?

Tranquillo… non è necessario rivolgersi ad un esperto di SEO e spendere tanti soldi.
Se te lo puoi permettere fallo pure, altrimenti c’è qualcosa che puoi fare anche da solo. Cosa?

Come puoi trovare le giuste parole chiave da usare?

Esistono diversi strumenti, anche gratuiti, che ti permettono ti ricercare le parole chiave che fanno al caso tuo. Due esempi sono Google Keyword Planner o Traffic Travis.

Tramite questi strumenti, inserendo una parola inerente ad un certo argomento, ad esempio l’argomento che vuoi trattare nel tuo blog aziendale, ti vengono suggerite diverse parole chiave correlate. Quelle che ti interessano sono quelle con un elevato numero di ricerche mensili e una concorrenza bassa. Queste sono le parole giuste da inserire nel nome del tuo blog.

Se devi creare ancora il tuo blog aziendale ti consiglio di inserire le parole chiave. Questo però non è l’unico aspetto da tenere presente.

In questa pagina troverai una mia risorsa gratuita che ti spiega come scegliere un nome attira-clienti in breve tempo.

Ora passiamo al secondo errore comune…

2° errore: Non pensare di dover essere un programmatore esperto per creare un blog di successo

Dimmi la verità! Hai già pensato di scrivere un annuncio per cercare un esperto web developer che crei il blog per te? Poi magari pensavi di diffonderlo sui forum, sui gruppi Facebook…

web developer

Ti capisco. Certo, per avere successo con il blog non bisogna lasciare le cose al caso… ne va della tua reputazione e dell’immagine del tuo brand.
Per essere sicuri di vincere la concorrenza e attirare clienti bisogna usare le migliori strategie.

Allora, siccome non sei un programmatore esperto forse pensi di non poter fare tutto da solo, vero?

In realtà non è del tutto sbagliato. Un esperto ci vuole…

Ma se avessi a disposizione un esperto gratis? No, non sto parlando di un freelance indiano disposto a lavorare per pochi euro… Parlo di WordPress.

Se non lo conosci ancora, WordPress è un diffusissimo CMS (sistema di gestione dei contenuti). In pratica è una sorta di piattaforma installabile gratis sul tuo spazio web che ti consente di automatizzare la scrittura del codice.

Questo ti consentirà di velocizzare di molto la creazione delle pagine del tuo blog, di nuovi post, l’inserimento di immagini e video.
Usando WordPress puoi creare il tuo blog di successo da solo.

Se vuoi capire meglio perché WordPress è la migliore piattaforma per il blog leggi questo articolo.

Web Hosting

Si, però, che dire della grafica?

Template premium: lascia l’estetica agli artisti

“Anche l’occhio vuole la sua parte” si dice così, vero?

In effetti un aspetto essenziale di un blog di successo consiste nella sua estetica, la parte grafica. Una grafica professionale, accattivante, appropriata alla tua attività o al tema del tuo blog è un ottimo biglietto da visita.

La grafica però non puoi realizzarla da solo, a meno che non sei un grafico o web designer famoso… A ognuno il suo mestiere, non credi?
Tranquillo però… non dovrai mettere annunci o fare colloqui!

Esistono ottimi marketplace che offrono template grafici per il tuo blog realizzati da professionisti. Uno dei migliori è Themeforest. Un ottimo template ti costerà solo all’incirca 48$ e compresa nel prezzo trovi anche l’assistenza.

Ti basterà acquistare il template scelto e caricarlo con pochi click in WordPress e il gioco è fatto! Molto meglio di assumere un grafico o un web developer! Te lo assicuro.

Non sprecherai tempo inutile per questioni estetiche ma concentrerai i tuoi sforzi su ciò che conta veramente. Di cosa si tratta?

Preoccupati solo di ciò che conta di più per te: i contenuti

I contenuti… ecco l’elemento su cui ti devi focalizzare.

E siccome penso che anche tu abbia a disposizione solo 24 ore al giorno, le tue risorse sono limitate.

Non rischiare di pubblicare contenuti scadenti solo perché non hai avuto tempo sufficiente per esaminarli con attenzione e validarli. In effetti ciò che distinguerà il tuo blog dagli altri e che ti farà conoscere dal pubblico come un esperto saranno i contenuti di alto valore che inserirai nei tuoi post.

Alessio Beltrami approfondisce molto bene l’argomento in questo articolo.

E per creare ottimi contenuti ci vuole impegno, pianificazione, attenzione e ovviamente tempo! Inoltre, la creazione dei contenuti non la puoi certo delegare ad altri! Per avere successo devi metterci la faccia e scrivere in prima persona!

Esistono poi una serie di strumenti utilissimi che possono aiutarti a creare il tuo blog aziendale di successo. Se vuoi conoscerli visita questa pagina.

Ora conosci quali sono due clamorosi errori da evitare. Sei pronto per partire?

Ancora no? Fammi sapere quali dubbi o ostacoli ti bloccano dicendo la tua nei commenti.

Tags: ,