Postpickr: la migliore alternativa al social media manager

Postpickr: la migliore alternativa al social media manager

dicembre 13, 2016 • web marketing • Views: 833



Quanti canali social utilizzi per diffondere i tuoi contenuti?

1… 2… 3? Dai… puoi fare di meglio! Esatto, se vuoi veramente avere successo con il blog devi usarli tutti (o quasi!).

Ma come si fa a gestirli tutti senza impazzire?

In questo articolo ti spiegherò come ho imparato a gestire l’80% delle mie campagne social spendendo solo poche ore al mese.

Come gestire l'80% delle campagne social dedicando poche ore al mese #socialmediamarketing Condividi il Tweet

Sei curioso? Allora fermati un’attimo e leggi l’articolo fino alla fine!

Iniziamo…

Ti voglio confessare che non sono mai stato un esperto di social! A dirla tutta a me i social non sono mai piaciuti! Ma quando circa 2 anni fa mi sono rimboccato le maniche per dare vita ad un business online, una delle prime cose che ho imparato è che se vuoi ottenere visibilità non puoi farne a meno!

Ho iniziato a piccoli passi… come un bambino inesperto… ho iniziato con Facebook, poi Twitter, poi Linkedin e via così.

Ho imparato che ognuno di questi social network ha precise caratteristiche e vantaggi diversi, oltre ad un pubblico differente. Ma ben presto mi sono chiesto: come si fa a gestire tutto da solo? Ho bisogno di un social media manager?

Se non sai cos’è un social media manager lascia che te lo spieghi…

Cos’è un social media manager?

Beh, ci vorrebbe un articolo intero per spiegarlo…

Se vuoi una spiegazione approfondita leggi questo articolo di Riccardo Esposito che trovo molto ben fatto:

Social Media Manager: cos’è e cosa fa

In poche parole è una persona a cui delegare completamente la gestione dei social. Le grandi aziende di solito ne hanno uno e spesso quest’ultimo gestisce un team di lavoro.

Ma scendiamo con i piedi per terra… non credo che questo sia il tuo caso e neanche il mio!

La realtà dei piccoli imprenditori è che spesso ci si ritrova a dover gestire diversi impegni da solo, non per scelta ma per necessità.

I piccoli imprenditori gestiscono numerosi impegni per necessità. #imprenditori #smallbusiness Condividi il Tweet

La soluzione?

I social media tools.

Le alternative al social media manager

Se non puoi permetterti un social media manager e vuoi ottimizzare il tuo tempo, l’unica alternativa è usare i social media tools.

Cosa sono?

Sono applicazioni che ti permettono di gestire diversi canali social in un’unico posto, creare un calendario editoriale, programmare e automatizzare la pubblicazione dei post sui social.

Utile, no?

Ovviamente ne esistono diversi: Hootsuite, Buffer, Sproutsocial, solo per citarne alcuni. La mia scelta tra i diversi social media tools però è Postpickr, e voglio spiegarti il perché.

Ti interessa? Beh se sei arrivato fin qui immagino di sì.

Ma prima di continuare voglio farti una piccola premessa. Ho impiegato giorni a preparare questo post e se una volta letto ti è stato utile, in cambio ti chiedo solo di scrivere cosa ne pensi nei commenti o di condividerlo con i tuoi amici. Grazie!

Torniamo a noi! Andiamo avanti…

Perché ho scelto Postpickr

Non so tu, ma una cosa che reputo importante e cerco sempre di fare è ottimizzare il mio tempo, nel lavoro come nella vita (banca online, acquisti online, corsi online… ).

Questo mi permette di avere più tempo per le cose più importanti e per potermi concedere ogni tanto un po’ di relax!

Se ottimizzi il tempo avrai più spazio per le cose più importanti. #timemanagement Condividi il Tweet

Uno dei motivi per cui tra i vari social media tools ho scelto Postpickr è proprio questo!

Postpickr velocizza il lavoro in diversi modi:

  1. Puoi collegare i tuoi canali social direttamente dalla schermata principale.

Dai un’occhiata alla figura qui sotto.

Canali Social collegati

 

Per collegare un nuovo canale social basta cliccare sul ‘+’ e seguire le indicazioni a video.

 

Canali Social disponibili
Come vedi sono disponibili ben 6 diversi canali social. C’è da dire però che non ci sono tutti: per esempio Google+ non c’è. E’ per questo che ti dicevo che con Postpickr gestisco l’80% delle mie campagne social. Speriamo che in futuro inseriscano anche questa funzionalità!

2. Puoi importare le tue fonti da un blog, da una pagina Facebook, da un canale Youtube e direttamente dall’applicazione.

Guarda com’è intuitiva l’interfaccia:

Importa fonti

3. Puoi scrivere i post esattamente come faresti in un social network ma con la possibilità di salvarli ed inserirli in rubriche.

Rubriche post

4. puoi programmare la pubblicazione di diverse rubriche da una singola schermata scegliendo giorni e orari voluti.

Programmazione rubrica

 

 5. Puoi controllare la programmazione che hai impostato visualizzando il calendario editoriale: un modo immediato per avere tutto sotto controllo (come un esperto social media manager!).

Calendario

6. Fornisce una sezione specifica per analizzare la tua audience (al momento solo per Facebook).

Analisi audience

Come vedi in figura immediatamente puoi visualizzare alcuni dati importanti:

  • Numero di nuovi “Mi piace”
  • Copertura media giornaliera
  • Visualizzazioni della pagina
  • Orario con più fan connessi
  • Numero iterazioni con il post

Allora… ti ho convinto?

Sono sicuro che anche tu sarai attirato dall’interfaccia intuitiva e dalla semplicità d’uso di Postpickr.

Che ne dici? Anche tu la consideri una valida alternativa al social media manager?

Allora è giunto il momento di alzare il sipario e mostrarti come nella pratica programmo l’80% delle mie campagne social mensili con poche ore di lavoro.

Sei pronto? Andiamo avanti!

Come programmo l’80% delle mie campagne social

Ecco la strategia che uso per creare e programmare i post sui social con il migliore dei social media tools.

1. Post motivazionali

Ne hai mai sentito parlare? Sicuramente li hai già visti! Si tratta di semplici post che contengono un’immagine (solitamente d’effetto) con una frase (una citazione, un proverbio, ecc.).

Uso regolarmente questi post perché inducono le iterazioni (condivisioni, like, commenti…). Più iterazioni hai, maggiore sarà la tua visibilità. Dunque è un ottimo modo per far crescere il tuo pubblico.

Cosa fare:

  • trova 10 immagini gratuite su Pixabay o simili
  • trova 10 frasi celebri (se le copi non importa, meglio se sono citazioni famose)
  • unisci ciascuna immagine con una frase celebre usando Canva.
  • crea 10 post inserendo nella descrizione una frase (puoi ripetere la frase celebre per esempio) e inserendo l’immagine creata con Canva
  • inserisci i 10 post in una rubrica che puoi chiamare “motivazionali” (è solo un esempio)

Tempo necessario: 1 ora circa.

2. Post collegati al blog

Ogni volta che scrivi un articolo nel blog è buona cosa divulgarli sui social. Ti basta creare un mini-post che punta all’articolo.

Cosa fare:

  • identifica un beneficio per ogni post del tuo blog (oppure per i post più letti)
  • Trova una o più frasi che incuriosiscono il lettore
  • crea un mini-post per ogni articolo inserendo il link
  • inserisci tutti i post in una rubrica che puoi chiamare “post del blog” (o come credi)

Tempo necessario: dipende dal numero di post che pubblichi. Indicativamente 10 minuti a post.

3. Post per pubblicizzare risorse gratuite

Come sai ogni blog post deve avere una landing page. Ogni tanto, ma non troppo spesso, puoi pubblicizzare gratuitamente le tue risorse gratuite pubblicando un post sui social.

Cosa fare:

  • identifica il beneficio finale di ogni risorsa gratuita
  • trova una più frasi che rendono la risorsa desiderabile
  • crea un mini-post per ogni risorsa gratuita con il link alla landing page relativa
  • inserisci tutti i post in una rubrica che puoi chiamare “risorse gratuite” (o vedi tu)

Tempo necessario: dipende da quante risorse gratuite possiedi. Comunque il lavoro va fatto solo la prima volta. Indicativamente 10 minuti a post.

4. Programmazione delle rubriche

Una volta impostate tutte le rubriche e i post da pubblicare sui social l’ultimo passo è creare il calendario editoriale.

Cosa fare:

  • vai alla sezione Programmazione Rubriche di Postpickr
  • crea una programmazione per ogni rubrica
  • per ogni programmazione seleziona giorni e orari
  • attiva le programmazioni

Tempo necessario: 30 minuti circa.

Se segui questo metodo vedrai che in 3-4 ore riuscirai a creare e programmare anche tu l’80% delle tue campagne social mensili. E’ un gioco da ragazzi. Altro che social media manager!

Sono ancora troppe 3-4 ore al mese? Non hai tempo di programmare le tue campagne? Posso aiutarti. Vai alla sezione Servizi del mio sito web per saperne di più o contattami.

Ora è il tuo turno. Cosa ne pensi? Qual’è il preferito dei tuoi social media tools? Scrivilo nei commenti qui sotto.

Tags: , ,

  • postpickr

    Ciao Luca, grazie di cuore per questa bella ed esauriente recensione! <3

  • E’ un piacere! Quando un’applicazione è fatta bene mi sembra giusto sottolinearlo! Soprattutto quando è italiana!