Titoli per blog: 8 Modi per migliorarli e aumentare le visualizzazioni (parte1)

Titoli per blog: 8 modi per migliorarli e aumentare le visualizzazioni (parte 1)

settembre 5, 2016 • Copywriting • Views: 650



Se il tuo obiettivo è avere successo con il blog, non puoi fare a meno di curare con attenzione i titoli dei tuoi post. Anche i contenuti migliori infatti, senza un buon titolo, non saranno letti da nessuno.

Se non sai cosa rende un titolo efficace, allora questo articolo è proprio quello che cerchi, quindi fermati un attimo e leggilo da cima a fondo. Alla fine troverai anche un’infografica con 23 titoli pronti che puoi usare subito. Ti consiglio comunque di leggere prima il post.

Sei pronto? Si parte!

Innanzitutto… cosa si intende per titolo efficace? Beh, un titolo che consegue il suo obiettivo! E qual è l’obiettivo di un titolo? Convincere qualcuno a leggere il post.

L’obiettivo di un titolo è convincere a leggere il post Condividi il Tweet

Ma perché è indispensabile? Perché le risorse di ciascun lettore sono limitate… così come quelle di tutti noi… dunque dovrà decidere quali post meritano la sua attenzione e quali no.

La prima valutazione che farà un lettore è esaminare il titolo:

  • Cosa imparerò leggendo l’articolo?
  • Quale beneficio riceverò?
  • La promessa mi sembra ragionevole oppure ha il suono di uno slogan?

Perché il tuo post superi il test e dunque sia ritenuto meritevole della sua attenzione occorre un metodo.

In questo articolo ti elenco 8 modi in cui potrai migliorare i titoli dei tuoi post. Ovviamente non è possibile usarli tutti per ogni titolo, ma assicurati di usarne almeno due, e vedrai che la percentuale di visualizzazione dei tuoi post aumenterà.

Li trovi rappresentati nell’infografica qui sotto. Puoi scaricarla e tenerla sott’occhio mentre leggi l’articolo.

Ora che ti sei fatto un’idea generale. Sei pronto ad iniziare? Procediamo!

Sottolinea il grande beneficio finale

Cosa spinge un visitatore a leggere un post piuttosto che un altro? Un primo fattore è la percezione immediata di quanto l’articolo gli sarà utile.

Mi spiego meglio… Ipotizziamo che un visitatore voglia creare un blog e guadagnarci su e stia navigando sul web cercando informazioni che lo aiutino in tal senso. Immaginiamo che tu abbia scritto un ottimo articolo che fa al caso suo però sei indeciso su due titoli:

Titolo A → Come creare un blog in meno di due settimane senza essere un esperto
Titolo B → Come guadagnare 1000€ al mese creando un blog da zero

Quale dei due titoli secondo te convincerà più facilmente il lettore a leggere il tuo post?

titoli-per-blog-convincere-lettori

Il titolo B decisamente! Sei d’accordo?

Pensaci bene. A una prima occhiata forse entrambi i titoli potrebbero sembrarti efficaci. Ma qual è il beneficio più grande per il visitatore: creare un blog o guadagnare 1000€ al mese?

Dunque non basta richiamare nel titolo un beneficio qualsiasi. Il beneficio deve essere altamente desiderabile per il visitatore. Deve avere così a cuore il suo problema da non poter fare a meno di leggere il tuo post, perché sa che leggendolo troverà proprio quello che sta cercando.

Un titolo efficace richiama il grande beneficio finale Condividi il Tweet

Quindi ogni volta che pensi a quale titolo dare a un post domandati: qual è il grande beneficio finale che il lettore potrà conseguire leggendo il mio articolo? Non appena lo hai identificato richiamalo chiaramente nel titolo.

Così con poche parole ben scelte potrai aiutare il visitatore a immaginare la situazione finale, cioè come migliorerà la sua vita mettendo in pratica i consigli che gli stai offrendo. Questo processo continuerà nella stesura dell’articolo ma già nel titolo puoi fare molto.

Tutto chiaro? Bene, passiamo al secondo modo.

Inserisci una riprova sociale

Quando acquisti qualcosa ti fai condizionare dal pensiero degli altri? Anche se pensi il contrario, la risposta molto probabilmente è sì.

Per esempio pensa all’ultima volta che hai acquistato qualcosa su Amazon, hai scelto un hotel o un ristorante su Tripadvisor… non dirmi che non hai letto le recensioni!

Questo dimostra quanto sia potente questa leva mentale di persuasione: la riprova sociale. Secondo Robert Cialdini, psicologo statunitense e professore di marketing all’Arizona State University, le persone, in media, tendono a ritenere maggiormente validi i comportamenti o le scelte che vengono effettuati da un numero elevato di persone.

Applicato al blog, un visitatore sarà più propenso a leggere un post se sa che i consigli che tratta sono condivisi da molte altre persone, specialmente se sono esperti del settore.

riprova sociale nei titoli

Ma cosa c’entra tutto questo con il titolo?

Siccome il titolo è il biglietto da visita di ogni post, inserire al suo interno un elemento di riprova sociale, è un potente modo per persuadere un visitatore a leggere il post.

Inserire un elemento di riprova sociale nel titolo di un post è un potente mezzo di persuasione Condividi il Tweet

Vuoi qualche esempio? Eccoli:

“10 strumenti che solo i migliori web marketer conoscono”
“I 6 principi della persuasione di Robert Cialdini”

Bene… Sei pronto per scoprire qual è il terzo modo?

Promettere di scongiurare una grossa paura

Tutti noi abbiamo delle paure che ci bloccano. Qual è la tua?

scongiura paura nei titoli

Anche le persone che atterrano sui tuoi post ne hanno una, anche se forse la ignorano.

Per esempio, forse il visitatore X sta cercando informazioni che spieghino come creare un blog è gestirlo con successo.

Quali sono alcune paure che potrebbero bloccarlo nel raggiungere l’obiettivo? Facciamo qualche ipotesi:

  • Non sono un tecnico, ce la farò a strutturare il blog da solo?
  • E se finisco gli argomenti cosa scrivo nei miei post?
  • Ci sono tanti esperti che ne sanno più di me. Faccio bene ad aprire un blog?

Non ci vuole molto a capire che di fronte a queste paure molte persone saranno tentate a rinunciare al loro obiettivo.

Nel momento in cui arrivano sul titolo del tuo post sono ancora nella fase in cui possono superare le loro paure. Come?

Hanno bisogno del tuo aiuto. Se vuoi aiutarli considera di scongiurare la loro più grossa paura in 3 modi:

– richiamando la loro paura
– rassicurandoli che esiste una soluzione
– spiegando perché molti falliscono

Se vuoi convincere qualcuno a leggere il tuo post scongiura la sua più grossa paura Condividi il Tweet

Ecco alcuni esempi:

“Il sistema per creare un blog senza essere un tecnico (sconosciuto a molti aspiranti blogger)”
“Come indirizzare una montagna di traffico al blog (senza spendere una fortuna)”

Ma c’è un altro ostacolo che i potenziali lettori del tuo post devono superare. Te lo spiego nel prossimo punto. Ci sei? Proseguiamo.

Offrire una soluzione realizzabile in poco tempo

Il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo. Sei d’accordo?

il tempo è prezioso

Purtroppo tutti ne abbiamo la stessa quantità e non possiamo aumentarla.

Quindi quando ci poniamo un obiettivo importante, non desideriamo solo raggiungerlo, ma preferiremo trovare una soluzione che ci permetta di risparmiare tempo, non è forse vero?

Pensa a quanto valore potresti offrire ad altri con i tuoi post se offrissi una soluzione più rapida rispetto a quella dei tuoi concorrenti. Potresti elevarti dalla massa, i lettori ti saranno enormemente riconoscenti.

Se offri una soluzione più rapida dei tuoi concorrenti faranno la fila per leggere il tuo post Condividi il Tweet

Ma per far comprendere in maniera chiara che la tua soluzione è più rapida devi spiegarlo chiaramente nel titolo del post. In questo modo avrai molte più probabilità che il tuo post venga letto.

Attenzione però! Con questo non voglio spingerti a ingannare i tuoi lettori. Non basta specificare nel titolo che la tua soluzione è più rapida… lo deve essere veramente!

Dunque è importante essere sinceri e realisti. Non sempre questo metodo è attuabile, ma se nel tuo caso lo è, beh, sfruttalo perché è potentissimo.
Osserva le soluzioni dei tuoi concorrenti e trova un modo per conseguire lo stesso risultato in minor tempo e poi specifica nel titolo del tuo post il tempo necessario.

Esempio:

“7 Step per lanciare un blog in meno di una settimana”

Bene, ti ho mostrato 4 modi che uso per migliorare i titoli dei miei post! Ce ne sono altri 4 di cui ti parlerà nel prossimo post. Quindi non perdertelo!

E tu quali metodi usi per creare titoli migliori? Dimmelo nei commenti!

Nel frattempo puoi scaricarti un’infografica con 23 titoli pronti per creare un post virale. La trovi qui sotto.

Tags: ,