WordPress: è davvero la migliore piattaforma per il blog?

Wordpress è davvero la migliore piattaforma per il blog

maggio 18, 2017 • strumenti • Views: 96


Quanti articoli avrai già letto sui vantaggi di questo CMS! Sembrano scritti con il copia-incolla. Ma sarà vero?

WordPress è realmente la migliore piattaforma per il blog?

In questo post lo dimostreremo con un test, analizzando 7 diversi elementi. Scopri se WordPress supererà il test leggendo l’articolo fino alla fine.

E’ personalizzabile al 100%?

I blog non sono tutti uguali, e non devono esserlo. Ognuno deve avere il suo aspetto, il suo stile, la sua personalità.

L’unicità di un blog è uno degli elementi che consentono ad un’azienda o ad un brand di elevarsi dalla massa.

Inoltre esistono diverse tipologie di blog: i fotoblog, i videoblog (o vlog), per esempio… dunque non è plausibile usare una piattaforma rigida e preconfezionata.

La necessità di creare un blog personalizzato spiega l’esigenza di avere a disposizione una piattaforma di blogging altamente personalizzabile.

Questo, tra parentesi, spiega anche perché è importante creare un blog e non accontentarsi unicamente di una pagina Facebook.

La piattaforma ideale per un blogger dovrebbe consentire di personalizzare:

  • l’aspetto grafico
  • la struttura delle pagine
  • le funzionalità

WordPress permette di fare tutto questo:

  • offre una gamma praticamente infinita di template professionali disponibile su portali come Themeforest e Template Monster,  solo per citarne alcuni.
  • è integrabile con i migliori editor drag & drop che consentono di personalizzare al 100% il layout di un blog, come OptimizePress e Thrive Content Builder
  • dispone di un archivio di plugin aggiuntivi ben fornito adatto alle più diverse necessità di un blogger

Dunque WordPress ha superato il primo test! Passiamo al secondo…

E’ integrabile con i social media?

E' integrabile con i social media

Un’adeguata strategia di blogging non può fare a meno dei social media. Condividi il Tweet

Tramite i social:

  • promuovi i tuoi contenuti
  • incentivi i lettori a condividere post o frasi specifiche
  • ricevi reazioni positive (Mi Piace, +1…)

La piattaforma ideale per un blogger dovrebbe quindi facilitare il processo di integrazione dei social all’interno del blog. Non credi?

Ecco che WordPress soddisfa anche questa seconda esigenza.

Esistono infatti numerosi social media plugin per WordPress. Eccone alcuni:

  • Shareaholic: il relativo plugin consente di inserire nel blog pulsanti di condivisione social con contatore
  • ClickToTweet: permette di inserire all’interno di un post frasi d’effetto cliccabili e condivisibili tramite tweet
  • Social Locker: blocca parte del contenuto del blog accessibile in cambio di un tweet, un +1 o un “Mi Piace”

Anche il secondo test è superato! Vediamo qual è il terzo…

La gestione dei contenuti è alla portata di tutti?

La gestione dei contenuti è alla portata di tutti

Non tutti i blogger sono dei tecnici.

Per alcuni di loro la gestione dei contenuti potrebbe rappresentare un’ostacolo insormontabile.

D’altronde non vedo perché un professionista che voglia sfruttare le potenzialità del blog per far crescere la sua attività, debba necessariamente avere conoscenze di codice html, css e simili!

Ecco perché una valida piattaforma di blogging deve necessariamente semplificare il processo di scrittura e modifica degli articoli.

Wordpress semplifica la creazione e la gestione dei contenuti Condividi il Tweet

L’interfaccia di inserimento dei contenuti deve quindi essere il più possibile intuitiva e semplice da usare.

Che dire di WordPress?

Beh, inserire e modificare un post con questo CMS è un gioco da ragazzi: tramite un editor visuale puoi inserire testi e immagini più o meno come faresti con Microsoft Word.

Esistono inoltre plugin che potenziano l’editor inserendo funzionalità aggiuntive.

Uno di questi è TinyMCE Advanced che consente di:

  • aggiungere linee orizzontali
  • effettuare il copia-incolla
  • giustificare il testo
  • modificare tipo e dimensione del font
  • inserire tabelle

Grazie a questi strumenti il blogger può concentrarsi su quello che conta di più: il valore e la qualità dei contenuti.

Decisamente anche in questo caso la piattaforma giusta risulta WordPress.

Ora consideriamo il quarto test…

E’ aggiornabile e si adatta ai nuovi trend?

E' aggiornabile

Anche la migliore piattaforma con il tempo rischia di diventare obsoleta e uscire di scena.

Siccome le esigenze cambiano e le tecnologie progrediscono è indispensabile disporre di una piattaforma che si mantenga aggiornata e attuale.

Una delle caratteristiche peculiari di WordPress sono gli aggiornamenti.

Il team di sviluppo è costantemente al lavoro per eliminare bug, inserire nuove funzionalità e modernizzare l’interfaccia.

Questo garantisce regolari aggiornamenti che possono essere impostati in manuale o in automatico, senza dover reinstallare il CMS da zero.

Passiamo al quinto test…

E’ ottimizzata per il mobile?

E' ottimizzata per il mobile

In vista dell’enorme diffusione dei dispositivi mobile dal 21 aprile 2015 Google ha deciso di penalizzare i siti web e i blog non responsive, cioé che non sono ottimizzati per il mobile.

Dunque un blog non ottimizzato è destinato a ricoprie gli ultimi posti nelle SERP, in altre parole le visite organiche che arriveranno al blog saranno pari a zero.

Dunque la miglior piattaforma per il blogging deve necessariamente soddisfare questa esigenza.

La maggior parte dei temi wordpress professionali sono mobile-friendly, cioè adattabili perfettamente ai diversi dispositivi.

Non c’è bisogno dunque di creare diverse versioni dello stesso blog, WordPress adatta la visualizzazione in automatico: davvero un ottimo vantaggio!

Dunque anche il quinto test è superato!

Passiamo al prossimo…

E’ la scelta giusta in ottica SEO?

E' la scelta giusta in ottica SEO

La SEO per il blog è essenziale.

Ogni blog post va’ pianificato attentamente scegliendo precise parole chiave, da inserire nel permalink, nel titolo e nella descrizione.

Solo in questo modo si può essere certi andare incontro alle esigenze dei lettori, scrivendo articoli interessanti e utili e di dare visibilità ai contenuti sui motori di ricerca, garantendo un traffico costante e gratuito.

Tramite appositi plugin WordPress permette di ottimizzare in maniera semplice e veloce i post in ottica SEO.

Alcuni di questi plugin sono:

  • Yoast SEO
  • All in One SEO Pack

Dunque possiamo dire che anche in questo caso WordPress è la scelta giusta.

E siamo arrivati all’ultimo test…

Prevede il backup e il ripristino dei contenuti?

Prevede il backup

Ultimo ma non per importanza è il bisogno di effettuare regolarmente il backup dell’intero blog.

Il backup è indispensabile:

  • in caso di malfunzionamenti o perdite di dati
  • quando c’è la necessità di migrare un blog da un dominio a un altro

In entrambi i casi la piattaforma di blogging ideale dovrebbe non solo prevedere questa funzionalità, ma dovrebbe renderla semplice e soprattutto veloce.

Il lavoro di un blogger è notevole e non c’è tempo da sprecare in aspetti tecnici. Condividi il Tweet

WordPress anche in questo caso si dimostra all’avanguardia.

Esistono infatti plugin che permettono i effettuare backup, ripristino e migrazioni con pochi semplici click.

Ecco alcuni esempi:

  • All-in-One WP Migration
  • Wp Clone

Allora… che ne pensi?

WordPress è realmente la migliore piattaforma per il blog?

Dì la tua nei commenti qui sotto!

Tags: ,